15 DICEMBRE



Oggi è una giornata freddissima, durante la quale il termometro è salito solo 1 grado sopra lo zero. Ben imbacuccata sono uscita ugualmente a fare la mia passeggiata. Il parco Fontana Bianca, dove l'estate scorsa andavamo noi e le piccole a lavorare a maglia al fresco di questi begli alberi, oggi appariva così. Devo essere sincera, io preferisco il freddo al caldo e vedere il nostro tavolo irrigidito dal freddo e dalla brina mi è piaciuto. C'era un silenzio incredibile, sembrava che tutto dormisse beato.



Tornata a casa mi sono rilassata accanto alla mia stufa e ho sfogliato i miei numerosi libri di Carl Larsson. I suoi acquerelli mi piacciono tantissimo, danno serenità e pace. L'immagine di apertura del blog è sua e si intitola "I fiori alla finestra", è stato dipinto tra il 1890 e il 1899 e si trova al Museo Nazionale di Stoccolma.



Dello stesso periodo è anche questo "Brita e la slitta". I Larsson abitavano a Sundborn (Svezia) in una fattoria completamente ristrutturata da loro che chiamavano "Piccola Hyttnäs" (la casetta sulla cima). Brita era una delle bambine di Carl Larsson, sicuramente felice di giocare nei grandi spazi attorno alla sua casa. Quanto freddo avrà avuto quel giorno?

Commenti

  1. Oggi per me è stata una giornata bellissima e "piena" di emozione fino a piangere di gioia fino ad un certo punto... poi è diventata pesante e assurda... Arrivo a casa, chiamo un'amica e mentre le racconto tutto apro Seurasaari e... LE MIE EMOZIONI DIVENTANO POSITIVE, SENTO IL VOSTRO ABBRACCIO E MI LASCIO ANDARE. Finalmente mi sciolgo.... GRAZIEEEEE.

    RispondiElimina
  2. I bottoncini sono MERAVIGLIOSI!!!!!! e questo post è emotivamente carico di positività, di pensieri che vanno oltre il quotidiano, oltre la monotonia... Brava carissima Graziella, continua così!!!!

    RispondiElimina
  3. E' proprio vero che in pochi chilometri le cose cambiano.. Qua a Breguzzo la colonnina è scesa a -8. Io ho dedicato la mia giornata di ferie a preparare collane e altri lavori per regalare a Natale. Non lavoro a maglia ma se non altro in comune abbiamo la lettura del blogg... ciao Norma

    RispondiElimina
  4. Norma,
    che bello sapere che ci leggi! Mi piace tanto avere amiche sparse che seguono il blog e quindi legate a noi con un filo sottile, quasi una ragnatela. Quel giorno che siamo venute da te, uscendo dalla tua casa e aspettando che lo sgombraneve terminasse il suo lavoro, ho sentito il freddo pungente del tuo paese, e tu non sai quanto mi piace! Sarò strana, ma preferisco di gran lunga il freddo invernale al caldo soffocante dell'estate.
    E' vero tu non lavori a maglia, ma le tue bimbe sanno fare un sacco di cose con i ferri. Siete proprio una bella famiglia di creative. A prestissimo. Graziella.

    RispondiElimina
  5. Leggervi...scalda. Come la sciarpa che mi avevi fatto quando io e J. eravamo ancora ai primi anni del liceo.
    Spero di venire presto a trovarvi, il blog mi dà una nostalgia di quel paio di splendidi risvegli in soffitta che ho avuto la fortuna di avere! Con la neve deve essere ancora più bello. Intanto buon Natale, complimenti e grazie di cuore, di tutto
    elisa

    RispondiElimina
  6. Io, che stò bene solo se ci sono 30 gradi, non posso dire che il freddo mi piaccia! però che straordinario paesaggio, specialmente visto dalla finestra mentre sferruzzo al caldo, magari in ottima compagnia come la vostra !forse qualcuno sarà d'accordo con me ! Baci

    RispondiElimina
  7. Elisa, tesoro!
    Che bello risentirti e sapere che ti ricordi dei risvegli in soffitta! Torna presto se vuoi, la soffitta aspetta ospiti meravigliosi come te. Buon Natale anche a te, un abbraccio forte. Graziella.

    RispondiElimina
  8. Io non so proprio decidere tra queste giornate meravigliosamente fredde, in cui il gelo è così forte da scottarti le dita, quando lavorare vicino alla stufa è un piacere, e quelle estive, magari tutte insieme alla Fontana Bianca, con le bimbe che giocano e noi che ce la spassiamo. Mah, forse è la compagnia fa la differenza! Tra pochissimo ci riuniamo tutte nella magica soffitta, ed io non vedo l'ora di raccontarvi, farvi vedere i nuovi lavori, ridere, e bere il caffè della padrona di casa, e ... fare invidia al mondo! Che non possiede questa fortuna!!!
    PS: Questo è per me uno dei tuoi post migliori, grazie!

    RispondiElimina
  9. Anche a me piacciono molto i paesaggi di Larsson - dalla mia finestra, in Canada, i panorami sono molto simili alla Svezia. E anche i miei bambini giocano con piacere sulla neve, sembra che il freddo non ci sia per loro :-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Pinterest

Pinterest
Curiosa nel mio pinterest

Post più popolari