Chi sono...

Chi sono...
Mi chiamo Lara, amo la semplicità delle cose di ogni giorno e la compagnia delle amiche. Da sempre mi accompagna il mio lavoro a maglia ma mi piace dilettarmi anche con il ricamo, l'uncinetto, la cucina e tutto ciò che può rilassarmi e distogliermi dagli impegni. Mi piace il mio lavoro ma mi piace anche passare del tempo a casa per ritrovare la carica necessaria. Ringrazio tutte le persone che passeranno di qui e quelle che vorranno dirmi la loro opinione sui miei lavori saranno le benvenute. P.S. Dicono di me che il mio bicchiere è sempre mezzo pieno: mi piacerebbe riempire anche quello delle persone che lo vedono mezzo vuoto.

Lettori fissi

venerdì 3 febbraio 2017

REGALO SPECIALE


Pensavo di fare una sorpresa ad una mia amica, il giorno in cui mi ha invitato per un caffè, portandole un piccolo cestino con delle coloratissime primule, che ora rallegrano la sua cucina.
La sorpresa invece me l’ha fatta lei quando, dopo aver preparato con cura moka e tazzine, mi ha portato tre bellissimi oggetti che lei ha fatto con le sue mani proprio per me.


Il primo è uno “svuota tasche”  che ha confezionato nei toni dell’azzurro-cielo con la sua forcella. Ha fatto tantissimi lavori con questo strumento e questo mi ha molto colpito. Ha preparato quattro piastrelle della stessa grandezza e con queste ha foderato un cubo rivestito in jeans scuro.


L’interno è tutto rinforzato con il cartone, cucito su alcuni lati con la macchina da cucire e su quello in fondo con punti nascosti fatti a mano. Penso ad ogni volta che l’ago è passato a fatica tra un pezzo di stoffa e l’altro, magari incontrando il cartone.


Anche i particolari del fiocchetto e del cuore di cartoncino mi piacciono molto e tutto l’insieme mi sembra molto interessante.


Insieme a questa grande scatola-porta-quello-che-vuoi mi ha regalato anche un cuoricino con l’iniziale del mio nome e un angioletto molto carino che ho già attaccato alle chiavi. Bellissimi.


Con questo post, oltre a farvi vedere il suo lavoro, volevo fare alla mia amica, collega per sempre anche se in pensione, un sacco di notizie positive e di giorni felici.



Alla prossima.

Lara.

venerdì 20 gennaio 2017

BERRETTO E SCALDACOLLO AZZURRI

Il freddo in questa stagione invernale si è fatto davvero sentire e così ho pensato di lavorare a crochet questo berretto azzurro, con filo lucente, per mia figlia.


Il mio berretto è fatto con l’uncinetto numero 6, che fa parte di un bellissimo set che mia figlia mi ha regalato a Natale, con un filato piuttosto grosso azzurro con un filo di lamé.
Il punto è basso e per farlo sono partita dalla punta, aumentando all’inizio 6 punti per ogni giro, spartiti sul numero intero di punti.
Quando mi sembrava abbastanza largo ho proseguito diritta fino alla fine.
Questa volta il pom pom con un po’ di bianco è risultato migliore di quello che avevo fatto tempo fa… e che ci aveva fatto molto ridere.


Lo scaldacollo abbinato è fatto allo stesso modo, partendo dalla circonferenza in basso, ed è semplicemente rifinito con un giro di punto basso bianco.


Allo scaldacollo ho potuto attaccare un'etichetta bellissima con la scritta "fatto a mano" che ho potuto fare grazie al gentile prestito che Graziella mi ha fatto. 


Stavamo infatti parlando di bottoncini con la scritta "home made" e lei si è gentilmente offerta di prestarmi degli stampini per tessuto che trovo bellissimi. Ho stampato la scritta su uno speciale nastro azzurro ed ho pensato poi di attaccarlo con un piccolo bottoncino. Spero di usarli presto per personalizzare altri lavori...


Alla prossima.

Lara.

mercoledì 4 gennaio 2017

2017 PRIMO LAVORO

Quando sono un po’ presa o un po’ preoccupata, mi prende un grande desiderio di creare qualcosa con le mie mani, perché solo in questo modo riesco a liberare la mia mente da pensieri negativi.


Ecco perché l’altro giorno, quando sono andata al negozio di Lorella ed ho trovato una coppia di asciugamani da ricamare, ho subito pensato ad un lavoro da finire “abbastanza” in fretta.


Sono arrivata a casa, ho cercato tra i miei fili di cotone sfumati ed ho scelto questo colore del cielo e delle nuvole.
Apparentemente il punto filza, quello che ho pensato di fare, è un modo veloce per riempire lo spazio in tela Aida che si trova tra due fasce di spugna, ma, anche se molto ripetitivo, necessita di attenzione e concentrazione per non sbagliare e quindi di tempo.


Ho trovato su una rivista questo schema e mi sono messa al lavoro. Quando ho finito il lavoro si erano formati degli spazi a forma di rombo ed ho pensato di inserirci dei piccoli cuoricini dello stesso colore degli altri punti.

Questo, quindi, è stato il mio primo lavoro per questo anno appena iniziato. Spero tanto che questo 2017 mi permetta di sentirmi soddisfatta dei lavori che farò e mi regali più tempo del solito perché le mie mani possano, con l’aiuto dei vari attrezzi, dar vita a molte creazioni.
Alla prossima.
Lara.




sabato 24 dicembre 2016

AUGURI

Auguri
In questo Natale così … vorrei farvi un particolare augurio…   che una luce forte e lucente illumini ogni angolo buio del vostro cuore, se ce n’è anche uno solo. Se invece il vostro cuore è già luminoso spero che quella luce riesca ad illuminare tutto ciò che avete intorno.

Buon Natale

mercoledì 14 dicembre 2016

IL PRIMO NATALE

Quando in casa c’è un bimbo o bimba piccola ci sono tante “prime volte”: il primo sorriso che riempie di gioia mamma e papà, il primo giretto con la famiglia, la prima parolina, che non si capisce se è parola o gioco, il primo dentino e il primo magico Natale.


Quest’anno la mia nipotina più piccola (9 mesi) festeggerà il suo primo Natale ed io ho pensato di farle un regalo hand-made che spero conserverà a lungo.

E’ un bavaglino carinissimo sul quale si è affacciato un orsetto che per l’occasione si è vestito a festa: sul cappello da Babbo Natale ha messo anche dei rametti verdi e del pungitopo e sembra si stia divertendo molto.


Chissà come sarà bello vedere la mia piccola nipotina che, mangiando la sua “super- pappa” sorriderà come l’orsetto, il giorno di Natale.
Tutto qua, per ora.
Alla prossima.

Lara.

sabato 3 dicembre 2016

3 DICEMBRE


Quando sta per arrivare il Natale, tutte le amiche creative hanno la stessa sensazione. E’ quella sensazione che fa lavorare tantissimo il cervello e la fantasia, fa tremare le mani, fa girare gli occhi a destra e sinistra per trovare qualche bella idea da inventare e ideare.
Ogni volta che vediamo nastri, stelline, campanellini, luccichii, luci e simboli del Natale ci sentiamo più cariche e pronte per creare.


Credo sia successo questo anche ad una giovane amica che, per il negozio che lei e sua mamma gestiscono insieme a Storo, ha pensato di fare questi bellissimi addobbi per l’albero.
Mia figlia stamattina lo ha trovato nel sacchetto del calendario dell’Avvento numero 3.


La renna che ci ha dipinto è davvero deliziosa e fa venire una gran voglia di provarci con un disco di legno, colori e un po’ di nastro…..
…. oppure di comprarlo da lei: ne ha fatti altri con il feltro, il legno e i colori del Natale.


Brava Giulia, continua così…


Alla prossima.

Lara.

giovedì 1 dicembre 2016

1 DICEMBRE AVVENTO


Uno spot pubblicitario di poco tempo fa diceva: “Il Natale, quando arriva, arriva”. Come se fosse automatico per tutti che con l’arrivo del panettone e del pandoro arrivasse anche la più bella festa dell’anno.


Credo invece che ognuno cominci a sentire il Natale in tempi e modi diversi, ogni anno e ogni volta in modo diverso.
Oggi, primo giorno d’Avvento, sento in modo particolare l’arrivo imminente della festa di Natale e così mi è venuta voglia di creare qualcosa.


Un pochino di cotone bianco più grosso, un altro poco di colore rosso più sottile per il ricamo, un nastrino rosso e un po’ di fantasia sono gli ingredienti di questo semplice addobbo per l’albero.



Alla prossima.

Lara.