Tanto per ridere

I bambini, si sa, spesso stupiscono per il loro modo naturale di parlare, ascoltare e ragionare. Per questo quando parliamo con loro riusciamo a coglierne la semplicità e spesso ci fanno sorridere, distraendoci da pensieri importanti e forti.

Qualche volta ci accorgiamo, dai loro discorsi, quanto sia importante spiegare loro tutto quello che a noi sembra scontato. Ma oggi vi voglio raccontare un discorso fatto dalla mia piccola che ci ha fatto divertire molto.

Stavamo parlando della sorellina di una sua amichetta, che salutiamo. Mio marito mi stava dicendo di aver incontrato la sua mamma alla scuola materna, con le due bambine e alla domanda: “ma dove porta la bambina più piccola, che non va all’asilo?” io ho risposto “ al nido!”. Sembrava un normale discorso tra adulti, senza voler assolutamente spettegolare, così per curiosità.

La mia bambina lì vicino è intervenuta però chiedendo: “ MA AL NIDO LE CULLE DEI BIMBI LE METTONO SUGLI ALBERI?..............................................

Tra le risate le abbiamo a questo punto spiegato che l’asilo-nido è diverso dal nido degli uccelli, che ci vanno i bambini più piccoli di lei, per imparare qualcosa o semplicemente per divertirsi con altri piccoli….

Commenti

  1. in queste giornate piovose bisognerebbe sempre sorridere e tornare bambini ...

    RispondiElimina
  2. secondo me aveva ragione lei...se è vera la citazione che dice che i bambini, prima di essere umani erano uccelli. per questo quando sono molto piccoli hanno sempre un po' di prurito alla schiena, proprio là dove prima avevano le ali...

    RispondiElimina
  3. Da tanto tempo non vedevo il blog. Mi piacciono le frasi meravigliose dei bambini e le foto dove giocano felici. Mi piacciono i vostri lavori così belli e le foto delle montagne, delle zinnie e delle dalie e della nonna dagli occhi azzurri.
    Mi sono tornati in mente odori e profumi del mio bosco e del mio paese. Ricordo quando la mamma tutte le primavere seminava le zinnie e gli astri per raccoglierli e metterli in mezzo al tavolo.
    Vorrei essere lì.

    RispondiElimina
  4. uffa a voi,sono anni che non prendo in mano i ferri e adesso mi sono venute in mente delle idee bellissime,il coprilampada in lana a treccione per esempio,oppure i cuscini per il divano sempre ai ferri e lavorate con un mix di punti.
    ma dove trovo il tempo per fare tutto cio'?
    accidenti e poi ancora accidenti........
    in bocca a lupo per lunedì e un abbraccio a B e G

    RispondiElimina

Posta un commento

Pinterest

Pinterest
Curiosa nel mio pinterest

Post più popolari