Chi sono...

Chi sono...
Mi chiamo Lara, amo la semplicità delle cose di ogni giorno e la compagnia delle amiche. Da sempre mi accompagna il mio lavoro a maglia ma mi piace dilettarmi anche con il ricamo, l'uncinetto, la cucina e tutto ciò che può rilassarmi e distogliermi dagli impegni. Mi piace il mio lavoro ma mi piace anche passare del tempo a casa per ritrovare la carica necessaria. Ringrazio tutte le persone che passeranno di qui e quelle che vorranno dirmi la loro opinione sui miei lavori saranno le benvenute. P.S. Dicono di me che il mio bicchiere è sempre mezzo pieno: mi piacerebbe riempire anche quello delle persone che lo vedono mezzo vuoto.

Lettori fissi

venerdì 29 agosto 2014

ATTIMI DI SERENITA' 5

Anche questa settimana ho potuto godere di diversi attimi di serenità, tra i quali l’incontrare alcune mie amiche che non vedevo da tempo.
Quando troviamo il tempo per noi è come farci un regalo che ci dà energia, che ci fa sorridere, che ci rilassa e che ci tira su, tutto in una volta. E’ un regalo prezioso, che nessun’altro può avere, perché è solo nostro e non può essere di altri.
Ma oltre a questa grande opportunità ieri ho avuto anche il piacere di partecipare con mia figlia e mia nipote ad un laboratorio creativo presso il Museo dellePalafitte di Fiavè.
Il tema di tutta la giornata era L’INTRECCIO e dopo un’attenta caccia al tesoro tra i diversi oggetti presenti nel museo, alla ricerca di ogni tipo di incrocio (di fili, di tronchi, di bastoncini e di paglia) i bambini sono stati guidati nella realizzazione di un simpatico braccialetto, tessuto su un telaietto in legno, preparato per l’occasione.

Abbiamo potuto ammirare come si può filare la lana dal batuffolo proveniente direttamente dalla schiena di una pecora, per poi vedere quella filata tinta con prodotti naturali e alcuni tipi di stoffa tessuta nei vari colori.

 
E’ stato divertente e trovo che questo argomento si possa proprio intrecciare con quello sull’ amicizia che ho fatto all' inizio.
Le relazioni si possono paragonare a fili incrociati, stretti e resistenti quelli migliori, che non finiranno mai
robusti ma più allargati quelli sinceri che resistono sempre,
stretti ma delicati quelli che si spezzano e finiscono,
quelli inconsistenti e sottili durano proprio poco e non possono essere considerati incroci
e quando la lana non viene proprio lavorata non si incrocerà nessun filo…
L’intreccio che si forma ogni venerdì con molte amiche è paragonabile ad uno degli acchiappa-sogni che ho visto in qualche vostro blog, circolare, a filet.
Al centro ci metterei Lauratutto intorno, senza regole precise, tutte quelle che hanno capito che serenità è anche raccontarla…
Alla prossima.
Lara.


  

12 commenti:

  1. ...mi piace moltissimo il simbolo e il significato dell' acchiappasogni, i miei figli ne hanno uno appeso in cameretta, regalo di una nostra amica canadese. Vederci tutte protagoniste di uno di questi magici oggetti è un'immagine molto bella. Hai avuto un pensiero molto dolce ed ogni volta che vedrò uno di questi speciali amuleti, da oggi, penserò a te e a tutte le "amiche del venerdì". Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti piaccia questo paragone e la cosa bella che non ho scritto è che questo intreccio qualche sogno lo acchiappa davvero.... A presto.

      Elimina
  2. Anche mia figlia ha un acchiappasogni in camera, bellissima questa tua interpretazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti piaccia... A presto.

      Elimina
  3. Cara Laura , è vero , serenità è anche raccontarla..perchè arriva..a noi che leggiamo le tue parole e guardiamo le belle foto di questi lavori . L'acchiappasogni è un oggetto che amo tanto e che mi diverte anche realizzare ,e ben si presta ad essere paragonato ad un intreccio di sogni , speranze , vite.... Sono stata anch'io diverse volte a Fiavè ma mai al museo...e ...da Fiavè ..arriva Bri , la mia cagnolina !!!
    Un grande abbraccio e buon fine settimana . Mirtilla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quante coincidenze... tra l'altro hai messo insieme il messaggio per me e il nome Laura, come per dire che l'intreccio è proprio vero... Spesso le cose non capitano per caso... A presto. Buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  4. ciaooo ma che bella iniziativa che hai condiviso anche con le tue bimbe...mi ritorna in mente quando da bambina avevamo le pecore,si tosavano e poi filavano la lana e mia zia faceva calze per tutti!!!davvero mi ha dato serenità il tuo post facendomi tornare bambina con i ricordi!!bacioni!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho l'impressione che i ricordi più forti e più belli siano quelli vissuti da bambine... sono contenta che ti siano tornati in mente. A presto.

      Elimina
  5. Felice per i tuoi attimi di serenità, e per la tua descrizione che induce a riflettere .....mi piacerebbe sapere cosa sono gli acchiappa sonno mi piacerebbe averne alcuni anche io...non conosco ....sereno week end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di poterti mostrare presto cos'è un acchiappa-sogni...

      Elimina
  6. questa è serenità creativa allo stato puro! Bello che i bambini usino le mani in modo creativo per crescere...brava!
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è stato molto bello e divertente. Complimenti per la nuova foto vicina al tuo nome: mi piace! A presto.

      Elimina