Collo Chanel

Un giorno, arriva la Barbara con in mano questo foglietto



ed entusiastissima di quello che riportava. Noi ci siamo guardate un pò perplesse, non si capiva molto, anzi ci sembravano scarabocchi. Vuoi vedere che la Barbara si è sbagliata e ci ha portato un foglietto al posto di un altro? "Ma nooo" dice lei, "sono le spiegazioni del collo Chanel che mi ha dato la signora del negozio dove io acquisto solitamente la lana"! Mah, sarà, ci siamo dette sempre più stupite.
"In quattro e quattr' otto lo faccio e poi vedrete".





Infatti, qualche giorno dopo, eccola con il collo già addosso!

E qualche giorno dopo ne fa un altro per la cugina



e il collo sta bene anche al suo piccolo Filippo.



Marisa ne vuol fare uno anche lei e il risultato è davvero sorprendente, le tre strisce indossate si attorcigliano un pochino e creano questo effetto avvolgente.






Chi fosse interessato all'esecuzione di questo collo può ingrandire le spiegazioni un pochino approssimative (ho fatto del mio meglio, chi volesse ulteriori approfondimenti può postare un commento o scrivere a seurasaari.shop@gmail.com) riportate sotto e provare. Un buon risultato si potrebbe ottenere anche eseguendo ogni striscia di un colore diverso o con un filato diverso oppure sbizzarrendosi con tutti i punti fantasia possibili.



Ci sono altri due colli avviati e molti altri se ne aggiungeranno perchè questo modello è piaciuto a tutte davvero.

Commenti

  1. E' proprio un bel modellino! Presto ne farò uno anch'io. In quanto allo schema, già un'altra volta Barbara ne aveva portato uno simile... sembra poi impossibile il risultato! A proposito, prima o poi mi porterai da quella "signora della lana", vero? Baci e buon Chanel!

    RispondiElimina
  2. Che bello! Per una volta sono io ad insegnare qualcosa a voi, carissime amiche e maestre! E fare questo collo è davvero divertente e piacevole, lo consiglio a tutte, anche alle principianti.
    Speriamo che dopo la "baktusmania", nasca la "collomania"! Comunque vada, sarà contagiosa ...

    RispondiElimina
  3. Per Lara: certo che andremo dalla signora della lana.
    Per tutto il knit: anno nuovo, nuove proposte. Giusto? Aspettatevi follie ...

    RispondiElimina
  4. Geniale! Mi sa che proverò subito lasciando in sospeso ogni altro lavoro.
    Lì per lì pensavo che sul foglietto ci fosse una squisita ricetta, conoscendo Barbara!

    RispondiElimina
  5. ma il mio, iniziato ieri, che numero è?

    RispondiElimina
  6. Ben tornate ...
    io un collo ce l'ho già ma mi sa che se non è troppo difficile ci tento a farlo ...
    Un abbraccio a tutte, a presto

    RispondiElimina
  7. Cara aracne, mi piace pensare di saper fare molte cose, tra cui cucinare e knittare. In realtà, molto miseramente, diciamo che mi piace provare a fare molte cose, ma spesso il risultato non è ... da blog! Grazie però, i tuoi commenti fanno sempre molto piacere e ti seguiamo sempre anche noi.

    RispondiElimina
  8. Ciao Ragazze
    è la prima volta che vi vedo, su consiglio di Graziella. Buon Lavoro!
    Curioso ancora un pò, Ciao
    Anna

    RispondiElimina
  9. Anna,
    felicissima che tu abbia visitato il nostro blog, seguici e commentaci con la tua simpatia. A prestissimo. Graziella.

    RispondiElimina
  10. Ciao, dopo i numerosi problemi tecnici,FINALMENTE riesco a connettermi, devo dire che mi e' mancato moltissimo questo meraviglioso blog, sempre più ricco e sempre più bello. Un grazie a Baby per avermi insegnato a fare il collo Chanel, l'ho già regalato ed e' piaciuto tantissimo, ho iniziato un'altro lavoro e..... lo vedrete appena finito. Un abbraccio infinito................

    RispondiElimina
  11. Peccato che non è più un appuntamento quotidiano....Vi guardo spesso per vedere come procedono gli incontri e vi penso... baci da Norma

    RispondiElimina

Posta un commento

Pinterest

Pinterest
Curiosa nel mio pinterest

Post più popolari