GITA A SIRMIONE


Ogni anno, in questo periodo, città, musei, luoghi storici, scientifici, che fanno riferimento ad argomenti studiati in classe, vengono presi “d’assalto” da numerose classi di alunni che aspettano il giorno della gita con entusiasmo ed eccitazione. Ieri, armati di pranzo nello zainetto, macchine fotografiche e cappellino siamo partiti anche noi alla volta di Sirmione, penisola sul Lago di Garda.
 
Seppur non troppo distante da qui, non ero mai stata in quel posto, di cui però avevo sentito parlare molto spesso. 


 
Abbiamo seguito con interesse una brava guida, un ragazzo del posto, che ci ha accompagnato per il paese con un gruppo di "grandi" perché per una serie di motivi ha dovuto fare il proprio lavoro per due gruppi, anziché uno.


 
In fondo alla camminata abbiamo potuto ammirare le grotte di Catullo, che grotte non sono, ma sono comunque molto suggestive e, come diceva la guida, si scopre che non sono grotte solo quando il biglietto è già pagato.... Sì, era un ragazzo simpatico, che sapeva spiegare con semplicità, fare battute e coinvolgere i bambini. 
 
Dopo il pranzo tipico delle gite scolastiche a base di panini, pizza o tramezzini preparate con cura dalle mamme, poca frutta e patatine o snack, abbiamo raggiunto il porto e da lì siamo partiti per un giro in motoscafo.

 
Rilassante solo per i bambini, perché noi insegnanti abbiamo sempre gli occhi in perpetua attenzione nel tenere sott'occhio tutti.
 
Abbiamo però potuto capire che a loro è piaciuto molto e che il posto è davvero molto bello. Forse potrei tornarci e godere in modo diverso di un panorama bellissimo e di attrazioni varie: castello, terme, ville e giardini meravigliosi.
Alla prossima.
Lara

Commenti

Post più popolari