REGALI DAL BOSCO!


Credo che la natura sia sempre molto generosa e che a volte sappia “sentire” come stiamo per aiutarci a stare meglio.
Oggi, dopo aver purtroppo ricevuto una triste notizia, io mia mamma e mio figlio siamo andati a camminare un po’ nei boschi sopra il mio paese d’origine.


In realtà avevamo già in previsione quest’uscita e non abbiamo pensato di non farla. Pochi passi vicino a un canale ed ecco, questa meravigliosa natura non si è fatta attendere nel regalarci piccoli tesori che ci hanno dato soddisfazione.
 
Come prima cosa, salendo nel prato verso il bosco ho raccolto le punte delicate di questa pianta verde, che potreste catalogare come erba perché se ne trovano davvero tanti e che in dialetto chiamo "sgrizoi".
 
Quando poco dopo ho trovato gli asparagi selvatici ho però smesso di raccogliere i primi e, arrivate al bosco e trovando un terreno completamente diverso, la nostra ricerca si è concentrata su un certo tipo di funghi che crescono in questo periodo e di cui conosco il nome solo in dialetto e assomigliano a spugne.
 
Arrivati a casa mi sono resa conto che il bosco mi aveva regalato gli ingredienti giusti per colorare la cena che avrei preparato per i miei famigliari.
 
Ho lessato gli asparagi e con le altre "verdure" tagliuzzate grossolanamente ho regalato colore alla frittata, fatta con uova, pepe, formaggio e un po' di pane grattugiati.
 
Dopo aver fotografato i primi passaggi fino alla cottura, volevo mostrarvi una fetta di frittata, ma appena l'ho appoggiata in tavola è sparita.
 
La soddisfazione è stata ancora di più perché i due figli che nel vedere il colore verde nelle pietanze di solito brontolano, questa volta non hanno battuto ciglio e l'hanno mangiata con gusto.
Ancora una volta, quindi, il bosco e la natura mi hanno regalato un piccolo tesoro... come potrei contraccambiare? Forse potrei fargli visita un'altra volta per ascoltare cos'ha da dirmi con i suoi "suoni" e sarebbe già contento: ci proverò!
Alla prossima.
Lara

Commenti

  1. Ma che strano!!! Anche qui da noi si cercano gli asparagi di montagna e me li regalano spesso...anche io generalmente faccio la frittata .... però noi li raccogliamo più chiusi ovvero si presentano come gli asparagi del campo, solo che sono più sottili e di un colore più scuro ....così come i tuoi noi non li raccogliamo ... e diciamo che sono "spigati" Chissà chi raccoglie bene!!!! Quel tipo di funghi da noi non li ho mai visti .....Buona serata

    RispondiElimina
  2. Non so cosa dire: magari non sono come li raccogliete voi, ma sono stati comunque apprezzati e mangiati in un batter d'occhio... Grazie per essere passata di qui. A presto.

    RispondiElimina
  3. Solo un animo delicato sa cogliere il linguaggio del bosco! E il bosco ha tanto da dire

    RispondiElimina
  4. Tutta la natura aspetta il momento giusto per parlarci e per emozionarci e il momento giusto arriva quando noi siamo pronti ad ascoltarla. Grazie del commento.

    RispondiElimina
  5. Ciao! anche io adoro raccogliere nei prati e gli asparagi di solito si trovano negli argini, ovvero ai lati di una strada, qui li raccolgono in tanti, ma io preferisco prendere altre piante, spesso prendo appunto tarassaco e borragine che in questo periodo è rigogliosa, fa dei fiori viola e la vedi bene nei prati incolti. Trovare dei buoni prati oggi giorno è difficile.. di sicuro meglio quelli lontano dalle strade e da una casa, nel bosco da noi si trovano i pioppini che sono spugnosi e gialli, ma siccome qui abbondano anche le amanite falloidi non mi fido molto a raccogliere i funghi perchè quando son piccoli tutti i funghi si assomigliano. Purtroppo non è raro che qualcuno rimanga avvelenato, invece questo tipo di funghetto non l'ho mai visto :) sembra delizioso :))

    RispondiElimina
  6. Anche tu fai parte della schiera di persone che amano camminare per raccogliere ciò che la natura ci offre: il tarassaco lo conosco ma la borragine no, per quanto riguarda i funghi raccolgo solo quelli che sono sicura di riconoscere... A presto.

    RispondiElimina

Posta un commento

Pinterest

Pinterest
Curiosa nel mio pinterest

Post più popolari