DOMENICA DI GIUGNO

Di solito quando decidiamo di andare a fare un giro in montagna, ci organizziamo per bene e partiamo presto, ma domenica non è andata così...
Prima avevamo pensato di andare a pescare in Val di Daone, poi ci sembrava troppo tardi per andarci e così ci siamo avviati dalla parte opposta, verso Bagolino.
Era la prima uscita della stagione e forse non eravamo così decisi ( forse la più decisa era mia figlia che voleva provare gli scarponi nuovi)
ed è successo che sbagliando strada rispetto alla nostra meta ci siamo trovati sul sentiero dei mughi, verso il capanno Tito Secchi.
I mughi in quella zona si estendevano dappertutto e dagli aghi facevano capolino questi
che sembrano fiori, anche se sono rigidi e si stanno trasformando in pigne dure.
Con mio marito ho potuto osservarne tutti i passaggi ed è stato curioso osservarne il colore e la forma nel momento in cui si stanno trasformando.
Pic-nic rilassante, dopo la brevissima camminata, quattro punti a uncinetto e persino una partita a carte tutti insieme. Il clima non era caldissimo, ma quando usciva il sole veniva voglia di togliersi il golfino e sentirne il tepore sulla pelle.
Mi hanno colpito i numerosi tipi di fiori che sorridevano dai lati del sentiero, difficili da fotografare per il vento.
Questo in particolare è uno dei fiori che mi ha colpito, perchè non l'avevo visto proprio mai...
Un'occhiata al cielo che si trasformava continuamente da sereno a nuvoloso e verso le quattro ritorno verso casa, rilassati e contenti.

Abbiamo così potuto osservare una nuova (per noi) zona di montagna, visto che di solito frequentiamo e camminiamo su sassi trentini. Ma il piacere di allargare gli orizzonti ci è piaciuto e penso che non esiteremo a ritornare da quelle parti.
Alla prossima
Lara


Commenti

  1. E'stata allora una piacevole scoperta!
    Anche a me è capitato di vedere delle pigne/ infiorescenze (?) molti simili a queste , ma sugli abeti in Alto Adige. Hanno un colore bellissimo che spicca sul verde scuro degli abeti.
    Speriamo che quest'estate porti tante lunghe passeggiate.
    Claudette

    RispondiElimina
  2. nch'io spero di poter fare presto altre camminate, perchè ogni volta è speciale... A presto Lara

    RispondiElimina
  3. Ciao Lara che belle immagini e che piacevole racconto ci hai donato, buona serata.

    RispondiElimina
  4. Grazie Birbolina, sono contenta ti piacciano... Buona serata. Lara

    RispondiElimina
  5. Eccomi qui! :-) ma che meravigliose fotografie di paesaggi e particolari della natura, splendide, anche quelle del post sotto. Inoltre vedo che fai delle cose all’uncinetto, bellissimo!! E che c’è qualche ballerina in famiglia :-) Per ora mi sono unita al blog, così non lo perdo, poi verrò a spulciarlo con più calma. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Benvenuta! Spero ti piaccia quello che puoi trovare in questo blog... Grazie mille e a presto. Lara

    RispondiElimina
  7. Che bellissimi posti adorabili.. ahh mi sanno di fresco in queste giornate calde e umidicce!!! :) invidia.. anche noi volevamo andare in montagna in questi giorni e precisamente sull'abetone in garfagnana.. almeno prima che iniziassero quella serie di terremoti... :((

    RispondiElimina
  8. Speriamo per tutta la gente che vive in quei luoghi che finiscano le scosse e che voi possiate godervi una rilassante giornata in montagna. Lara

    RispondiElimina
  9. Una gita è quello che ci vuole per ricaricarsi. A presto, Ely.

    RispondiElimina
  10. Hai ragione Ely, in questa pazza estate bisogna ricaricarsi in vari modi, perchè in giornate come quella di oggi, giovedì, l'umore è autunnale, freddo da copertina sul divano... Speriamo presto nel sole! Lara

    RispondiElimina

Posta un commento

Pinterest

Pinterest
Curiosa nel mio pinterest

Post più popolari