Chi sono...

Chi sono...
Mi chiamo Lara, amo la semplicità delle cose di ogni giorno e la compagnia delle amiche. Da sempre mi accompagna il mio lavoro a maglia ma mi piace dilettarmi anche con il ricamo, l'uncinetto, la cucina e tutto ciò che può rilassarmi e distogliermi dagli impegni. Mi piace il mio lavoro ma mi piace anche passare del tempo a casa per ritrovare la carica necessaria. Ringrazio tutte le persone che passeranno di qui e quelle che vorranno dirmi la loro opinione sui miei lavori saranno le benvenute. P.S. Dicono di me che il mio bicchiere è sempre mezzo pieno: mi piacerebbe riempire anche quello delle persone che lo vedono mezzo vuoto.

Lettori fissi

domenica 17 febbraio 2013

VACANZE IN ALTO ADIGE 2

Da qualche anno abbiamo scoperto ( non con difficoltà) che ci piace molto andare in vacanza in Alto Adige.
Abbiamo imparato a conoscere diversi posti diversi, ma qualche volta siamo tornati nella stessa valle e nello stesso hotel, per confermare il nostro piacere e quanto siamo stati bene.
Ci piace la neve, di sicuro, e così le nostre brevi pause diventano piene di bianca e soffice neve, di paesaggi incantevoli, di gustosissimi piatti e di assoluto relax.
Con alcune foto riesco forse a descrivervi meglio come siamo stati bene...
Il secondo giorno, come avevano promesso le previsioni, si è messo a nevicare coprendo di nuovo alberi, prati e la neve che già c'era in abbondanza. Lo spettacolo è sempre garantito, quando i fiocchi di neve cominciano a scendere...

Le case come questa che fuori sono interamente di legno e dentro... chissà? ... emanano sempre un calore speciale, di fuoco acceso, di pane buono, di riposo...

Non ho dimenticato di pensare a voi... chissà se qualcuno si è accorto della mia assenza durante questa breve pausa....

L'albero di betulla ha per me un fascino speciale, elegante, sembra delicato ma non lo è ed il bianco della sua corteccia mi piace molto. Il cielo quel giorno era splendido e trovo che in montagna qualche volta il blu sia più blu... 

Quando mi è capitato di sentir parlare di fiori in cucina non ho mai pensato che li avrei potuti mangiare, ma quando questa zuppa è arrivata davanti a me, ho capito che anche in questo modo i fiori sanno regalare emozione, gioia e sentimento. Un vero piacere per gli occhi, prima che per il palato.
Avrei altre mille cose da raccontarvi, ma per non stancarvi vi rimando alla prossima, quando vi racconterò di nuovi lavori.
Lara

14 commenti:

  1. Pace, silenzio e tranquillità, che bella vacanza!!!! E che invitante quella zuppa, oltre che bella da vedere...
    MGrazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tre parole che hai usato sono la sintesi delle mie vacanze...

      Elimina
  2. Adoro l'Alt Adige, io DEVO andare in montagna ogni anno, altrimenti vado in una sorta di crisi di astinenza!!!! Ma il cartello indicava, per caso, Nova Ponente? Allora sei stata in Val d'Ega!!! Meravigliosa, la valle del lago Di Carezza, con i suoi abeti rossi .... La montagna è l'unico posto al mondo dove si può ascoltare il silenzio..... è meraviglioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta! Condivido tutto ciò che dici e la Val d'Ega è splendida.. Il silenzio è una buona terapia alla fretta quotidiana... A pesto e grazie per esser passata di qui.

      Elimina
  3. Che bei posti, mettono tranquillità....E la zuppa con quei fiori, é un peccato mangiarla! Tu che l'avrai fatto, com'era?
    un salutone Susy

    RispondiElimina
  4. Che incanto! E anch'io come Susy sono curiosa di sapere com'era la zuppa.

    RispondiElimina
  5. Rispondo a Susy e Cinciarella dicendo che la zuppa era davvero ottima: ho provato a chiedere quali fossero le "erbe" degli ingredienti ma ho capito che sarebbe rimasto un segreto della casa. I fiori però sono stati un tocco davvero intrigante... A presto

    RispondiElimina
  6. che bello anch'io quest'estate e a Natale sono stata in val d'Ega per pochi giorni, è bellissima vero? panorami stupendi e tanta tranquillità nonchè ottima cucina, beata te.....

    RispondiElimina
  7. Bellissima vacanza e immagini poetiche. A presto, Ely.

    RispondiElimina
  8. Hai proprio ragione: è molto bella, come molte altre zone dell'Alto Adige.

    RispondiElimina
  9. Cara Ely, vorrei farti notare l'ora del mio commento di risposta ad Astra e del tuo: CONTEMPORANEAMENTE! Che piacere...

    RispondiElimina
  10. Adoro l'Alto Adige e ci scappo ogni volta che posso, ma fuori dai percorsi turistici, lontano dalle stagioni affollate. E adoro la Val d'Ega, il mio primissimo incontro con la montagna (avevo solo 5 anni..... una vita fa), il mio luogo del cuore da ormai tanti anni .... grazie per l'emozione :-)))
    Un abbraccio
    Margherita

    RispondiElimina
  11. Che bello! per un momento sono stata in questo posto stupendo, ho mangiato quella zuppa molto invitante, poi......tutto è svanito, beh! meglio di niente a presto...

    RispondiElimina
  12. Sempre più italiani scoprono la bellezza dell'Alto Adige in questi ultimi anni. In effetti non c'è assolutamente bisogno andare all'estero. La bellezza ce l'abbiamo in casa. In Alto Adige e consiglio in modo particolare la zona di Marlengo è molto affascinante. Ci sono stata l'altra estate assieme ad un gruppo di donne dove abbiamo combinato una vacanza sportiva assieme ad una vacanza di lavori a maglia. Non saranno le mie ultime vacanze a merano questo è sicuro!

    RispondiElimina