Chi sono...

Chi sono...
Mi chiamo Lara, amo la semplicità delle cose di ogni giorno e la compagnia delle amiche. Da sempre mi accompagna il mio lavoro a maglia ma mi piace dilettarmi anche con il ricamo, l'uncinetto, la cucina e tutto ciò che può rilassarmi e distogliermi dagli impegni. Mi piace il mio lavoro ma mi piace anche passare del tempo a casa per ritrovare la carica necessaria. Ringrazio tutte le persone che passeranno di qui e quelle che vorranno dirmi la loro opinione sui miei lavori saranno le benvenute. P.S. Dicono di me che il mio bicchiere è sempre mezzo pieno: mi piacerebbe riempire anche quello delle persone che lo vedono mezzo vuoto.

Lettori fissi

sabato 21 luglio 2012

PER LA CUCINA...

Già tempo fa Baby ci aveva raccontato qui della sua inarrestabile passione per gli strofinacci da cucina, che chiamare così è un vero peccato per la bellezza delle rifiniture fatte a mano.
Ora vi voglio raccontare come credo sia un vero desiderio per tutte avere sempre più strofinacci come quelli, nel nostro cassetto della cucina. Come lei, anch'io ne ho già alcuni che avevo ricamato molto tempo fa, ma ultimamente mi sono ripromessa di rifarmi la serie facendo il pizzo a tutti, e ad altri nuovi.
E così tra un lavoro e l'altro mi metto a fare pizzi a questi "utensili" per la cucina, che uso continuamente e che mi piacciono molto. Mi è successo, però, di regalare molti di quelli che ho fatto prima di fotografarli e di mostrarveli.
Oggi, mentre stavo preparando la confezione di altri due ho pensato che forse vi sarebbe piaciuto vederli...
Il terzo partirà invece presto per un'altra destinazione.
Una curiosità mi è comunque rimasta, cara Baby, e vorrei sapere se hai poi finito quello meraviglioso in tonalità chiare del rosa che avevi cominciato. Mi potresti servire un caffè freddo dei tuoi, meravigliosi, per farmelo vedere.

A presto Lara

P.S. I tulipani in feltro che vedete nelle foto sono stati fatti e cuciti da mio figlio a scuola. Non male, vero?

5 commenti:

  1. Ciao Lara, apprezzo molto i tuoi strofinacci da cucina e ho gioito quando me ne hanno regalato qualcuno di ricamato. Il problema è che poi a me sembra un vero peccato usarli perchè col tempo finiscono macchiati e sbiaditi dalle frequenti lavature. A casa mia perlomeno...

    Mi sembra che venga loro riservata una fine ingrata insomma....

    Così mi ritrovo con certi asciugapiatti ricamati a punto croce che da anni giaciono ben piegati in un casetto. Poveri....

    RispondiElimina
  2. Spero presto hihihhii

    RispondiElimina
  3. Ti ho vista mentre rifinivi questi raffinati "strofinacci", ti sono riusciti proprio bene. Io al contrario di Anonimo, non mi faccio problemi ad asciugare piatti e bicchieri con pizzi e merletti, danno un po' di brio alla 'casalinghitudine'.

    RispondiElimina
  4. Anche a me piace usare le cose belle che ho. Se non ora quando?... Ciao Ale

    RispondiElimina
  5. Eccomi, sono rientrata, molto belli questi strofinacci, anch'io voglio farli e...usarli!

    RispondiElimina