Chi sono...

Chi sono...
Mi chiamo Lara, amo la semplicità delle cose di ogni giorno e la compagnia delle amiche. Da sempre mi accompagna il mio lavoro a maglia ma mi piace dilettarmi anche con il ricamo, l'uncinetto, la cucina e tutto ciò che può rilassarmi e distogliermi dagli impegni. Mi piace il mio lavoro ma mi piace anche passare del tempo a casa per ritrovare la carica necessaria. Ringrazio tutte le persone che passeranno di qui e quelle che vorranno dirmi la loro opinione sui miei lavori saranno le benvenute. P.S. Dicono di me che il mio bicchiere è sempre mezzo pieno: mi piacerebbe riempire anche quello delle persone che lo vedono mezzo vuoto.

Lettori fissi

mercoledì 4 luglio 2012

KNIT MONTANO

Noi stesse a volte ci stupiamo di come in certe occasioni riusciamo ad organizzarci anche in pochissimo tempo per incontrarci in quello che dovrebbe essere un knit... Dico "dovrebbe" perchè ci siamo accorte che ultimamente insieme ci piace fare un sacco di altre cose, tra cui chiacchierare.
Una nostra amica ci ha invitate oggi per un knit-incontro, che lei ama chiamare filò come un tempo, e per cenare nella sua casa di montagna.
Il papavero
I suoi vicini di casa si sono uniti volentieri a noi, mentre Marisa raccoglieva fragole, per fare due chiacchiere, dopo che la nostra amica ci aveva mostrato tutte le meravigliose aiuole del suo giardino e i pizzi che lei ha creato e collocato in tutta la casa. Un papavero bellissimo, la malva particolare portata dall'Alto Adige e le ortensie che in quel terreno assumono un meraviglioso colore azzurro intenso.
La malva
Così tra una chiacchiera e l'altra è arrivata l'ora di cena e non c'è miglior cosa di condividere ciò che si ha con altre persone. Ecco allora che in un battibaleno la tavola per otto era pronta con tagliolini alle vongole, fagottini di sfoglia con prosciutto e formaggio, verdura fresca dell'orto, fragole con panna, salame inglese al cioccolato e caffè.
Le ortensie
Siamo riuscite anche a fare una breve passeggiata nel bosco mentre sul versante opposto della montagna si sentivano tuoni e si vedevano fulmini.
Il mio lavoro che è rimasto fermo
Scendendo  lungo la strada si sentiva la felicità delle nostre bimbe che avevano giocato insieme intensamente tutto il tempo. Pensate che mia figlia mi ha addirittura chiesto la macchina fotografica per fotografare la sua amichetta in tante pose diverse, che probabilmente erano animali....
Che animale sarà?
Abbiamo Preso un bell'acquazzone proprio mentre rientravamo a casa, ma le gocciolone sembravano solo un'altra avventura dopo la bella serata.
Un'altra foto scattata da mia figlia: mi sembra prometta bene!
Alla prossima Lara

6 commenti:

  1. Vedo che mi sono persa qualche ora spensierata con voi. I fiori sono splendidi, in montagna anche loro stanno meglio.

    RispondiElimina
  2. Ciao Lara, che bella esperienza il filò...qui si ripete ogni mercoledì. Quando il gruppo è al completo conta 16 persone. Non tutte lavorano a maglia o uncinetto ma il bello è proprio ritrovarsi in questo piccolo paese di montagna di qualche centinaio di anime. Ti auguro altre esperienze come questa. Buona giornata Vale

    RispondiElimina
  3. Che bello il filò e che belle foto, il papavero da dove viene? non ne ho mai visti di così
    ciao Anna

    RispondiElimina
  4. Anche se all'ultimo minuto questo knit-filò è stato davvero bello, sono stata molto bene in mezzo a persone ospitali e simpatiche, proprio una bella compagnia, grazie

    RispondiElimina
  5. una sana invidia per il vostro knit-filo'!a presto,monica

    RispondiElimina
  6. Dev'essere stata un'occasione unica di spensieratezza. Sono curiosa, come si dice: fare filò?

    RispondiElimina