A PROPOSITO DI KNIT...

Praticamente sembra riusciamo a mantenere l'appuntamento fisso del lunedì ed in effetti, anche se non ve l'abbiamo detto, ci siamo knit-trovate anche lunedì 24, come oggi. quel giorno, però ero un po' arrabbiata, (più con me stessa che con altri, in realtà) e non ho potuto godere appieno dell'ospitalità ineccepibile di Barbara. Tutte si sono accorte di com'ero ma sono state così carine da non farmelo pesare. Premetto che quando sono così, in realta l'arrabbiatura mi rimane pochissimo e poi si è messa anche la mancanza di tempo...


Mi sono accorta, però, che nelle foto che ho scattato non c'erano le solite foto delle persone presenti, ma ho girato per casa soprattutto per immortalare quello che Baby aveva usato per renderla accogliente...


Oggi, domani, dopodomani lo scrivo e intanto il tempo è passato ma le foto sono rimaste a rendere l'atmosfera di una casa calda come la torta che ci aveva preparato,





simpatica, come i copri-vaso che illuminano la cucina a festa,





fiorita come tutti i fiori che ad ogni periodo dell'anno parlano di lei, come lei parla di loro,








solare come il cuscino che l'amica ha lavorato per lei,



colorata come questo cesto che riempiva la vista,




autunnale come la sua credenza,




sorprendente come i fiori colti in giardino a ottobre inoltrato,
poggiati sopra un centrino delicato e romantico,






Prima di uscire, però, non ho potuto fare a meno di notare sulla maniglia della porta di casa, questo bellissimo cuore, che sembrava volermi dire: "Vero che t'è passata, che il tuo cuore è di nuovo sereno?" Ed ho proprio risposto che era vero, ho tirato fuori di nuovo la mia macchina fotografica, che era già finita in fondo alla borsa, non potendo fare a meno di cogliere questo cuore come simbolo...


E tutto era già passato.

Effetto knit...


Lara

Commenti

  1. Mi piace questo post che schiude la porta sulla tua anima, mi parla di sensibilità e profonda amicizia.
    Le foto comunicano le immagini di una casa curata, accogliente ed amata: brava tu che hai saputo coglierne l'essenza. Per Barbara non ci sono parole...

    RispondiElimina
  2. Bellissimo ... scusa se lunedì 31 non sono venuta e se non ho bussato alla porta ...vi ho pensato tutte e anch'io da casa mia ho ripreso un lavoro iniziato lo scorso inverno ... chissà se lo porterò a termine visto che finita la riga mi sono accorta che non è uguale al resto ...
    un abbraccio;
    spero tutto al meglio sabato;
    ci si deve vedere questa settimana assolutamente!!!

    RispondiElimina
  3. Grazie, carissima, grazie davvero per quest'ode alla mia casa e alla sua padrona, mi fai arrossire! Non mi ero accorta che avevi scattato tante foto (complimenti!!!), ma mi ero accorta subito del tuo umore. Sono contenta di aver contribuito a rasserenare il tuo animo, anche in questo il knit aiuta molto.

    RispondiElimina
  4. Questo è stato un knit un po' movimentato, Baby ha avuto il suo bel daffare, come inizio ha consolato la mia piccola tornata dall'asilo piangente per aver dimenticato un suo libro sullo spazio, e ci è riuscita benissimo, poi noi , chi veniva prima, chi dopo , chi stava via un momento, chi non era in forma,ma ce l'abbiamo fatta! Grazie Baby per la sciccosa ospitalità.

    RispondiElimina

Posta un commento

Pinterest

Pinterest
Curiosa nel mio pinterest

Post più popolari