Chi sono...

Chi sono...
Mi chiamo Lara, amo la semplicità delle cose di ogni giorno e la compagnia delle amiche. Da sempre mi accompagna il mio lavoro a maglia ma mi piace dilettarmi anche con il ricamo, l'uncinetto, la cucina e tutto ciò che può rilassarmi e distogliermi dagli impegni. Mi piace il mio lavoro ma mi piace anche passare del tempo a casa per ritrovare la carica necessaria. Ringrazio tutte le persone che passeranno di qui e quelle che vorranno dirmi la loro opinione sui miei lavori saranno le benvenute. P.S. Dicono di me che il mio bicchiere è sempre mezzo pieno: mi piacerebbe riempire anche quello delle persone che lo vedono mezzo vuoto.

Lettori fissi

mercoledì 20 luglio 2011

DOPO LA TEMPESTA



La settimana scorsa, dalle nostre parti, con la pioggia è scesa un bel po' di grandine che ha rovinato a tutti balconi fioriti, orti e coltivazioni. Il grano della nostra farina gialla ne ha risentito, i peperoni, piccoli, sono caduti dalle piantine e le fogliolone delle zucchine erano tutte bucherellate. Come me, tutti in paese il giorno dopo erano negli orti per cercare di recuperare qualcosa...



Ma l'atteggiamento era comunque positivo: "per fortuna l'estate è appena cominciata e tutto farà in tempo a riprendersi" abbiamo pensato.



Le mie surfinie dietro la casa ( le metto sempre lì perchè per loro è un buon posto) hanno preso il colpo più grosso. "Non importa" ho pensato "la prossima settimana andrò a prendere dei nuovi fiori e "ricostruirò" il mio angolino."



Ho messo i vasi in disparte e la mia attenzione si è concentrata sul "dentro" della mia casa.



Pittura fresca, pulizie, tende, finestre ogni cosa è stata spostata per essere pulita e sistemata.



Non è che non sia mai uscita di casa, ma l'ho fatto di corsa, magari sotto la pioggia, distrattamente.



Oggi, sotto la finestra dove c'era il vaso delle surfinie, ho trovato un piccolo gettino fiorito, attaccato fortemente a quella terra secca e asciutta che non sembrava portare alcunchè...



E' stata per me un'emozione (sì, mi emoziono facilmente, lo so) ma ho letto il ritrovamento come un messaggio di grande speranza.



DOPO LA TEMPESTA C'E' SEMPRE IL SERENO (o qualcosa che le assomiglia).



Ho voluto passare questa emozione anche a voi perchè se è solo detto, a volte, il messaggio non ha lo stesso significato.



Lara

3 commenti:

  1. Dopo la tempesta c'è sempre il sereno ma ragazzi miei come è faticoso quando si è in piena burrasca ... difficile vedere il sole sopra le nuvole almeno che tu non sia un pò come L che riesce a vedere sempre il lato positivo delle cose ...
    un bacio

    RispondiElimina
  2. E' bene che certe cose vengano ripetute, tendiamo tutti a dimenticare la saggezza spicciola che ci può dare sollievo e speranza.
    I doni inaspettati poi sono il sale della vita!

    RispondiElimina
  3. Mettiamola così: oggi c'è il sole!

    RispondiElimina