L’autore è un artista ghanese, Brahim El Anatsui (Ghana, 1944) che da anni realizza opere al confine fra arte ed artigianato utilizzando materiali di recupero, prima legno e argilla, e ultimamente scarti di prodotti industriali, come tappi ed etichette colorate.Queste opere le ho viste a alla Biennale di Venezia nel 2007. Queste sono 2 delle 4 opere esposte a Palazzo Fortuny (altre, altrettanto splendide erano all'Arsenale). Io sono rimasta senza parole nel vedere come si può realizzare un'opera di queste dimensioni e di questa bellezza recuperando lattine vuote, tappi di bottiglia e altra spazzatura.

Un bell'articolo sull'artista.

Commenti

Post più popolari