Chi sono...

Chi sono...
Mi chiamo Lara, amo la semplicità delle cose di ogni giorno e la compagnia delle amiche. Da sempre mi accompagna il mio lavoro a maglia ma mi piace dilettarmi anche con il ricamo, l'uncinetto, la cucina e tutto ciò che può rilassarmi e distogliermi dagli impegni. Mi piace il mio lavoro ma mi piace anche passare del tempo a casa per ritrovare la carica necessaria. Ringrazio tutte le persone che passeranno di qui e quelle che vorranno dirmi la loro opinione sui miei lavori saranno le benvenute. P.S. Dicono di me che il mio bicchiere è sempre mezzo pieno: mi piacerebbe riempire anche quello delle persone che lo vedono mezzo vuoto.

Lettori fissi

giovedì 22 settembre 2016

QUELLE SERE...


Ci sono proprio delle sere in cui è più difficile continuare a fare mestieri, sistemare casa, pulire e fare qualsiasi altra cosa che non sia mettersi sul divano davanti alla TV.

Ci sono sere in cui per me diventa complicato anche mettermi al PC, ma siccome fatico a non fare proprio nulla, quando mi accorgo che sta per diventare una di quelle sere… decido di iniziare un lavoretto da finire in fretta.


Spesso penso di poter fare il tutto in una sola sera, ma poi finisco il giorno dopo…


Così una di quelle sere mi sono riproposta di ricamare un bell’asciughino da cucina in spugna morbida. Ho cercato in fretta uno schema colorato a punto croce, ho contato i quadretti, come si fa ogni volta che si inizia un ricamo ed ho preso i colori. Ago alla mano, pronti... via...


Alla prima crocetta, però, mi sono accorta che la tela Aida non era molto regolare. Ho deciso allora di cambiare disegno ed ho scelto un colore unico per fare un ricamo monocolore. Ripartiamo... pronti...via...

No, le crocette non vengono bene, non è facile trovare gli incroci e il lavoro è impreciso. Osservando l'asciughino mi ripetevo che in realtà la spugna è molto bella, ma la striscia in Aida proprio no.


Che fare? Ormai avevo in testa questo lavoro e così ho deciso di cambiare punto. Siccome a me piace molto il punto margherita, ho cominciato così, come un imparaticcio, a fare delle spirali colorate. Solo in seguito ho deciso di addobbare le spirali con piccoli petali di altri colori. L'asciughino ora era fatto, ma quando ho chiesto un parere ai miei famigliari ho visto espressioni un po' dubbiose sulle loro facce sorridenti. "Mamma, ma che disegno è?" "Non lo so, non è un disegno, ma mette allegria!"


Alla prossima.
Lara.






lunedì 12 settembre 2016

REGALO A CROCETTE


Scusandomi tanto per non aver scritto molto su questo blog ultimamente, vi voglio mostrare un piccolo dono che ho preparato per una persona molto gentile.



Metto un po’ di enfasi sulla parola “gentile” perché proprio questo è il motivo del mio regalo.

Credo che oggigiorno sia infatti molto facile trovare persone preparate professionalmente, che hanno fatto corsi particolari soprattutto per trattare con le persone, che hanno superato esami dai titoli impossibili, ma non altrettanto facile trovare persone gentili.

La persona che riceverà questo piccolo regalo è stata, con me, molto cortese e mi ha spiegato con molta semplicità ma anche competenza tutto quello che mi serviva sapere.

Il regalo è molto piccolo, ma creato appositamente per lei, con qualche crocetta colorata.


L’iniziale del suo nome assicura che il lavoro è stato pensato per lei e le piccole roselline dovrebbero comunque piacerle, almeno spero.


Credo che sia di maggior effetto la confezione, che ho curato particolarmente, con una bella scatola in cartone, della coloratissima carta velina, un po’ di spago, un bottone e due perline in legno.

Sono stata ispirata per questo proprio dal disegno che si trovava sulla scatola e il risultato mi è piaciuto molto.

Domani in giornata lo consegnerò al destinatario: speriamo bene!

Alla prossima.

Lara.


lunedì 5 settembre 2016

CON LA FORCELLA

Una mia cara amica, una persona con cui ho condiviso momenti buoni e preoccupazioni di alcuni anni di lavoro, mi ha spesso raccontato dei suoi lavori di cucito, ricamo, lavoro a maglia e anche uncinetto, ma soprattutto forcella. Ricordo che i primi tempi in cui non aveva i telai adatti per fare questo tipo di lavoro si era fatta aiutare dal marito per costruirli.
Con quelli si era creata delle bellissime piastrelle e so che ha fatto, unendole insieme, una copertina bellissima per il suo nipotino e un bel poncho per sua nuora…
Qualche volta insieme ai racconti riesco ad avere anche le foto e questa volta me ne ha mandate due, molto interessanti, di gioielli.
I primi sono orecchini bianchi a cui ha aggiunto delle perle
l’altro è un braccialetto di colore verde scuro a cui ha applicato delle pailettes tutto intorno per renderlo ancora più speciale.
Fortunatissime le destinatarie dei regali.
Con questo post voglio salutare la mia amica (che legge sempre ma non commenta) in modo particolare, e dirle che sono molto contenta di poter condividere con lei una passione creativa come questa, perché in questo modo riusciamo a tenerci in contatto.
Voglio anche prometterle di farmi sentire più spesso, anche quando mi sembrerà di non avere tempo…
Così ogni volta le potrò rinnovare i miei complimenti per la passione che mette, ogni volta, in tutto ciò che crea e regala, con tanto affetto…
Alla prossima.
Lara.