AUTUNNO


Anche se le temperature sono ancora estive, si sente che l’autunno sta arrivando. Le foglie cominciano a colorarsi regalando tonalità che vanno dal giallo al rosso, al marrone, all’arancione e persino in qualche caso al viola, l’aria al mattino e alla sera è più fresca e non capiamo se dobbiamo mettere la giacca o può bastare un grosso golf di lana morbida. La stufa è accesa ma non a ritmi molto intensi, solo per tenere la temperatura in casa. Ma tutte queste cose già le sapete, non c’è nulla di nuovo che non abbiate già scritto. Forse però non tutte conoscete la storia dei nostri castagni che da qualche tempo si sono ammalati. Un verme particolare ha colpito molte piante quasi secolari che sopra il paese ogni anno regalavano castagne di grande qualità, i marroni, lasciando cadere copiosi i ricci colorati perché la gente potesse raccoglierli.

Ricordo che anni fa mio suocero e poi mio marito, in questo periodo, rimanevano nel prato dove si trovano le piante tutto il giorno, a pulire dove cadevano i ricci, ad ammucchiare la foglia secca, a raccogliere le castagne che la sera portavano a casa soddisfatti.
 

Spesso, quando tornavo dal lavoro, andavo anch’io con i bambini a raccogliere le castagne per farli correre e giocare sentendo in faccia l’aria autunnale e il sole caldo, a volte, o con l’ombrello l’acqua che ci batteva sopra, altre volte.

Arrivati a casa si facevano asciugare e poi si sceglievano, togliendo quelle che per qualche motivo i biscetti avevano scelto per entrare nel frutto e mangiarselo.
La nonna, poi, preparava spesso un dolce di marroni e cioccolato, di cui mi farò dare la ricetta presto per offrirla anche a voi.

Ora, però, le piante hanno subito l’attacco dei vermetti e in poco tempo il raccolto di marroni è sparito. In collaborazione con tutti gli altri proprietari di piante così antiche e generose, sono state curate tagliando molti rami secchi che ormai erano improduttivi. Essendo però molto alte, il lavoro è stato fatto da persone esperte che con esperienza e sicurezza si sono arrampicate ed hanno tagliato le parti malate.

Ora sembra che i nostri castagni stiano meglio, anche se come ogni malato avranno bisogno di un po’ di tempo per il recupero.

Intanto ci hanno comunque regalato alcune castagne, da finire in poche sere, che sembrano di qualità e che profumeranno la casa quando saranno in forno nelle prossime giornate…
 

Alla prossima.

Lara

 

 

Commenti

  1. che bello l'autunno e che belle foto!buon we simona:)

    RispondiElimina
  2. Buon week-end anche a te, Simona, colorato e divertente. A presto.

    RispondiElimina
  3. Le tue parole ed immagini rendono l'autunno luminoso e malinconico allo stesso tempo.
    A presto

    RispondiElimina
  4. Non volevo fosse malinconico: mi piacciono molto l'autunno e i suoi colori. Sono contenta che appaia anche luminoso... A presto.

    RispondiElimina
  5. Ciaooo i castagni ci regalano uno spettacolo stupendo...anche noi qua li abbiamo nei boschi,ma purtroppo è arrivata la malattia e ci sono stati pochi ricci e di conseguenza ben poche castagne!!Che belle le tue foto...quella a cuore...che bel tepore e che bello l'autunno!!e quest'anno solo il ricordo del profumo delle caldarroste...ma anche poche devo trovarle!!buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che tu le abbia trovate per mangiarle calde e godere di questo autunno... A presto.

      Elimina
  6. bellissime foto e immagini , quanta voglia di far le castagne arrostite sul fuoco leggendo le tue parole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti piacciano... A presto.

      Elimina
  7. Aspettiamo con ansia la ricetta della torta di cioccolato e castagne buona settimana Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cercherò di regalarvela presto, non temete. A presto.

      Elimina
  8. Bello il tuo post. Anche noi in famiglia ieri siamo andati a raccogliere castagne e dopo tutti insieme a fare la castagnata con una torta di zucca e cioccolato. Gnammete.... bello prendersi il tempo e stare in famiglia con i ragazzi che corrono in giro e rallegrano l'ambiente. Buona settimana a te e un abbraccio. smack Woody

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio bello prendersi del tempo per stare insieme... A presto.

      Elimina
  9. Cara Lara , mentre aspetto la ricetta del dolce della tua nonna , ti dico che mi è piaciuto molto leggere questo tuo post , che parla di questo anomalo autunno...di piaceri semplici e di cose genuine . Dicono che nei prossimi giorni arriverà il freddo....vedremo...Un grande abbraccio . Mirtilla.

    RispondiElimina
  10. Mentre aspettiamo il freddo mi godo i tuoi complimenti che mi fanno molto piacere. A presto.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari