Chi sono...

Chi sono...
Mi chiamo Lara, amo la semplicità delle cose di ogni giorno e la compagnia delle amiche. Da sempre mi accompagna il mio lavoro a maglia ma mi piace dilettarmi anche con il ricamo, l'uncinetto, la cucina e tutto ciò che può rilassarmi e distogliermi dagli impegni. Mi piace il mio lavoro ma mi piace anche passare del tempo a casa per ritrovare la carica necessaria. Ringrazio tutte le persone che passeranno di qui e quelle che vorranno dirmi la loro opinione sui miei lavori saranno le benvenute. P.S. Dicono di me che il mio bicchiere è sempre mezzo pieno: mi piacerebbe riempire anche quello delle persone che lo vedono mezzo vuoto.

Lettori fissi

domenica 23 marzo 2014

PROVE TECNICHE


In questa domenica di nuova pioggia ho dovuto dedicarmi a delle "prove" di lavori che mi servono la settimana prossima. Infatti mi sono presa l'impegno di insegnare ad una ventina di bimbe il lavoro ad uncinetto e quasi quasi mi preoccupa più quello del resto del lavoro. Il mio pensiero costante è stato che avere davanti un grande numero di persone che non hanno nemmeno idea di che cosa sia un uncinetto, non sarebbe stato come avere una sola alunna e sedersi accanto. Volevo che tutte insieme capissero almeno cosa fosse la catenella e poi il punto basso, senza far loro perdere tempo ad aspettare il proprio turno.
IDEA IDEONA!!!
Ecco la misura del grande uncinetto: 71 cm.
Ho chiesto a mio marito, che sa fare un po' di tutto, di costruirmi e levigarmi un maxi-uncinetto di legno, così ho pensato di poter mostrare a tutte le bambine contemporaneamente come si fa.
MA COME SI FA COSA?
Bella domanda: vi ho già detto che voglio insegnare loro prima il punto basso, così senza fare cose troppo impegnative e che magari a loro non servono, ho pensato di lavorare a degli articoli per capelli.
Ma come faccio a dirglielo solamente?
Non posso, certo, e così mi sono messa al lavoro per creare fiocchi di misure diverse.
Per molletta,

per elastico,
e poi magari riuscirò a farne altri, sempre usando semplici fiocchi ricavati da rettangoli a punto basso, che devono avere sempre lo stesso numero di punti ed essere regolari.
Chissà come andrà, in ogni caso sarei molto contenta se almeno qualcuna di loro fosse incuriosita e avesse voglia di continuare ad imparare questo divertente e rilassante passatempo.
Che dite? Ho scelto bene?
Alla prossima.
Lara

mercoledì 19 marzo 2014

FESTA DEL PAPA'


Auguri auguri auguri a tutti i papà del mondo.

Qualcuno sostiene che sia solo una festa tra tante, di tipo un po’ commerciale, ma a me piace cogliere ogni occasione per fare festa.

Così oggi voglio fare tanti auguri a tutti ma proprio tutti i papà;

a quelli che lavorano anche di notte, per la propria famiglia,

e a quelli non ci sono mai durante il giorno, per lo stesso motivo;

a quelli che praticano sport,

e a quelli che quando possono stanno sul divano a leggere il giornale;

a quelli che sono papà al cento per cento,

e a quelli che vorrebbero esserlo ma non sempre ce la fanno;

a quelli sempre allegri che giocano con i figli,

e a quelli burberi, sempre seri, che sono solo così, ma in realtà…;

a quelli che sono orgogliosi della propria famiglia,

e a quelli che vorrebbero cambiare qualcosa…

A tutti ma proprio tutti i papà che hanno provato la gioia di tenere in braccio, coccolare, consolare, aiutare i propri figli AUGURI!!!!!
E naturalmente auguri al mio papà...

Vi può andar bene anche un fiore? Certo che sì: non è detto che ai papà non piacciano i fiori ma solo le cravatte, vero?
Alla prossima.
Lara
 
 

 

 

sabato 15 marzo 2014

SULLA NEVE


Con il sole e le belle temperature dei giorni scorsi non ero ispirata a parlarvi del mio recente week-end sulla neve. Oggi però il cielo è nuvoloso, la stufa a legna è ancora accesa ed io sono invogliata a mostrarvi alcune foto delle mie brevi vacanze ristoratrici.
Colorati dagli alunni di una scuola materna...
Da qualche anno dedichiamo i due-tre giorni di carnevale alle attività da praticare sulla neve, tra le quali c'è davvero da sbizzarrirsi.
Quadretto tipico....
 
Si può sciare sulle discese ma anche sulle piste da fondo. Si può camminare con gli scarponi sulle strade battute o farsi trasportare dalla neve con le ciaspole.
Un attimo di pausa...
 
Si può anche ammirare il paesaggio, si può fotografarlo e in qualche caso riuscire a godere delle fotografie.
Tutto è pronto per la prossima stagione...

 
I posti, in Alto Adige, sono tutti meravigliosi: in molti di questi il silenzio e la tranquillità regnano sovrane.
Ci sono casette per gli uccellini ovunque....
 
Ovunque si può scorgere la passione che le persone del posto dedicano alla cura dell'ambiente, la loro voglia di essere circondati di elementi belli e naturali, come il legno e le pietre.

Cancello d'entrata di un'abitazione...
In mezzo a queste belle condizioni iniziali abbiamo fatto di tutto: sciato, camminato nella neve, nuotato, mangiato benissimo, ammirato il paesaggio e al ritorno eravamo di nuovo carichi e pronti per affrontare le successive settimane con impegno e determinazione.
 
Cosa posso aggiungere? E' stata davvero una bella settimana.
Alla prossima.
Lara
Mi sono chiesta: cosa illuminerà questa lanterna posta vicino ad una strada ma lontana dalle case? Si potrebbe correre con la fantasia e immaginare una storia meravigliosa....
 

sabato 8 marzo 2014

DONNA E GIALLO.


Nel giorno della festa della donna vorrei dire (forse anche voi) qualcosa di speciale, forse qualcosa che nessuno ha mai detto, qualcosa che faccia sapere a tutti che il mio “essere donna” è semplice ma vale tanto.

Sono contenta perché mi sento donna ogni giorno, perché ogni giorno riesco a trovare un po’ di tempo per me, perché amo le semplici cose che fanno parte della mia vita.

So che purtroppo non tutte le donne si sentono apprezzate, alcune sono addirittura umiliate, altre non trovano motivo persino di ciò che fanno. Il mio pensiero va proprio a loro, e proprio a loro auguro di trovare se stesse, di non dover fare cose enormi per essere considerate, di trovare sulla propria strada un nuovo modo di stare bene.
Ma tornando a oggi, che è la nostra festa, voglio usare il giallo per rinnovare gli auguri a voi tutte, a chi ama il lavoro a maglia come me e a chi lo indossa solamente, a chi ama giocare e a chi piace stare con le amiche, a chi studia, a chi fa due lavori, a chi vorrebbe un lavoro, a chi è ottimista e spera nel domani, a chi sa che il domani è dei nostri figli...
Giallo come la mimosa, naturalmente,
 
ma anche come le primule che stanno spuntando,
 
e i mini narcisi che hanno fatto capolino
 
e c'è infine del giallo nel nuovo berretto che ho fatto a mia figlia.
 
Con un po' di azzurro cielo e un po' di bianco come la luce quando c'è il sole come oggi, mi sono sbizzarrita nel creare forme, ad abbinare punti e colori ed ecco il risultato. La sua richiesta era solo che "cadesse" un po' all'indietro come piace adesso. Divertente, colorato, un po' ottimista, pure, è un berretto che forse da adesso metterà pochissimo, ma l'anno prossimo, coi primi freddi, sarà pronto per essere indossato.
 
In ogni caso mi sono divertita a farlo...
Alla prossima
e di nuovo AUGURI.
Lara