Chi sono...

Chi sono...
Mi chiamo Lara, amo la semplicità delle cose di ogni giorno e la compagnia delle amiche. Da sempre mi accompagna il mio lavoro a maglia ma mi piace dilettarmi anche con il ricamo, l'uncinetto, la cucina e tutto ciò che può rilassarmi e distogliermi dagli impegni. Mi piace il mio lavoro ma mi piace anche passare del tempo a casa per ritrovare la carica necessaria. Ringrazio tutte le persone che passeranno di qui e quelle che vorranno dirmi la loro opinione sui miei lavori saranno le benvenute. P.S. Dicono di me che il mio bicchiere è sempre mezzo pieno: mi piacerebbe riempire anche quello delle persone che lo vedono mezzo vuoto.

Lettori fissi

lunedì 30 maggio 2011

IL REGALO

Oggi, io e la mia collega che tutte conosciamo come anonima paf, abbiamo ricevuto un bellissimo regalo. Colorato, vivace, romantico, emozionante... il nostro boquet di roselline arancioni ed altri fiori è stato un omaggio molto gradito ed inaspettato. No, non era il compleanno di nessuno, nessuna ricorrenza personale, ma i fiori hanno accompagnato un incontro speciale!




Sono arrivata a casa e mi sono chiesta come mai avessi ricevuto una sorpresa così bella da persone che non mi devono assolutamente niente. Poi ho capito che forse avevo ricevuto le rose solo perchè sono come sono. Io e la mia collega non abbiamo costruito nessuna opera maestosa, non abbiamo fatto niente di grande, ma abbiamo solo mostrato la nostra sensibilità, quella che abbiamo sempre avuto, senza diminuirla e senza aumentarla. Questo pensiero mi ha aiutata a tirar fuori gli aspetti positivi di questa giornata e a dimenticare quelli negativi.


GRAZIE, anonima Paf




P. S. E la notizia knittosa? Il biuquet aveva gli stessi colori del prossimo lavoro che voglio iniziare presto. Non è forse una piacevolissima coincidenza?

Lara

sabato 28 maggio 2011

PROGETTI



Già un po' di tempo era passato da quando avevo visto questo modello di piastrella, lavorata all'uncinetto, in una coperta da bambino nei toni del blu. Avrei voluto fotografarla, ma mi sembrava troppo azzardato, così mi sono stampata il modello in testa. Sì, va bene, ammetto di non essere stata proprio precisa, ma mi interessava soprattutto il fatto di fare il mezzo giro intorno al quadrato, che poi sembra una punta.




Così, la settimana scorsa, prima di partire ho messo alcuni gomitoli di cotone nella borsina di yuta, così alla rinfusa.



Ho cominciato a fare la piastrellina come modello ed ho pensato a quante cose potrebbe diventare...




Il bordo o un inserto per un asciugamano....





o un'applicazione per un vestitino in jeans....








ed ancora un sottobicchiere coloratissimo....

Ma alla fine credo che questo rimarrà "solo" un modello, che metterò tra i miei lavori iniziati, da completare, e con il quale mi piacerebbe abbellire, dopo averla cucita, una borsa estiva in stoffa



e dai colori brillanti. Ecco un altro progetto ed un altra riga per la lista di cose da fare...

Lara

lunedì 23 maggio 2011

PENSIERI

Ho ammirato questo albero durante un "due giorni" passati in compagnia sui monti sopra il nostro paese. Di questo ciliegio in fiore vorrei farvi sentire, oltre il profumo, quanto era pieno di vita, perchè da lì sotto si sentiva un gran brusìo, meraviglioso, di api e vespe che passavano di fiore in fiore, con grande vivacità. Mi è piaciuto il fatto di vedere fra tutti quei colori il cielo così chiaro e luminoso...














Un altro giorno, girovagando in un paesino della Val di Fassa, mi sono imbattuta in questa bellissima meridiana che abbelliva con imponenza il muro di una casa che sembrava "fuori stagione". Il sole che ci batteva contro era luminoso ma i colori delle figure rendevano più "calda" la visione. Quello che mi piaceva di più era il messaggio, in ladino, che io, su richiesta di uno dei miei figli ho provato a tradurre così:






"TI SIA SERENO IL TEMPO
CONFORTO LA SUA GIUSTIZIA


UOMO CHE PASSI".






Non so perchè.... mi è sembrato un gran bell'augurio positivo perchè il tempo, è vero, riesce spesso a rendere giustizia di molte cose.




Così voglio girare l'augurio a tutti voi che leggerete questo blog, in attesa di nuove cose da raccontare e da ascoltare.





venerdì 20 maggio 2011

OMAGGIO


Vi starete chiedendo cosa ci fa una foto di narciso in questo momento in cui sono altri i fiori ormai fioriti. No, non è malinconia ma un semplice omaggio a tutti o tutte quelle che ci seguono, perchè nessuna di loro possa pensare che ci siamo un po' fermate e per annunciare che presto arriveranno un sacco di novità... A presto, anzi prestissimo.

lunedì 9 maggio 2011

FINESTRE- WINDOWS

Le finestre sono una delle cose, spesso molto belle, che attirano la mia attenzione. Quasi sempre noto quelle che hanno delle tendine fatte a mano, che sono sicuramente diverse dalle altre, oppure le noto per i fiori che ci sono. Ma spesso è l’insieme di più cose che fa la differenza. Il legno, l’ambiente, il muro, ciò che ci si specchia dentro.







Le finestre sono tante cose, un modo per osservare ciò che sta fuori, da dentro, ma nello stesso tempo possono servire per non vedere fuori. Servono a dare luce, ma se le chiudi la tolgono.



Fanno entrare il calore del sole, ma con una tenda spessa il sole sta fuori. Puoi sentire dalla finestra aperta il tepore dell’estate o il freddo dell’inverno, le voci della gente o il silenzio. Insomma, è come vedere le facce di una stessa medaglia. Io continuo ad essere affascinata dalle finestre, soprattutto quando, in inverno, si viaggia al primo imbrunire, mi sembra che alcune luci accese alle finestre delle case siano più calde, più accoglienti, mentre altre mi danno un’idea di freddo, di distanza, di ….







Fin da piccola facevo questo pensiero mentre guardavo dal finestrino e mi chiedevo se anche altri notassero questa cosa. Ora mi chiedo se le finestre di casa mia sono accoglienti come le vedo io….



Non ho ancora capito, però, cosa sia il calore che le finestre sprigionano in modo diverso. Voi ci avete mai pensato?
(Lara)